>

CORSO: LE ONDE D'URTO RADIALI METODO EMS SWISS DOLORCLAST®

CORSO DI FORMAZIONE SULLE ONDE D'URTO METODO EMS SWISS DOLORCLAST.

Originariamente sviluppate espressamente per il ramo dell'urologia, le onde d'urto radiali generate pneumaticamente sono state utilizzate con successo su tessuto osseo già nel 1990. Il Metodo Swiss DolorClast® è stato introdotto nel 1997 ed è diventato il nuovo standard per la terapia ad onde d'urto radiali extracorporea. Negli anni successivi, un numero crescente di indicazioni ortopediche sono state trattate con successo con questo metodo. Sulla base di un concetto completamente originale per il trattamento delle tendinopatie croniche del sistema muscolo-scheletrico, l’apparecchio Swiss DolorClast® produce onde d’urto radiali. Un proiettile nel manipolo viene accelerato a forte velocità, utilizzando un impulso di aria compressa a controllo preciso. Il proiettile viene diretto con una tolleranza di pochi micrometri. Quando il proiettile colpisce l'applicatore all'interno del manipolo, la sua energia cinetica viene convertita in energia meccanica. L'energia viene trasmessa lungo l'applicatore. All'estremità dell'applicatore, l'onda d'urto viene trasmessa al tessuto umano. Per minimizzare le perdite di trasmissione, che si avrebbero nell'aria fra l'applicatore e il contatto con la pelle, si utilizza il gel.

La EMS di Nyon è la prima azienda al mondo per ricerca scientifica sulle Onde d'urto balistiche radiali, da lei brevettate. Oltre l '80% delle pubblicazioni internazionali sulle Onde d'urto balistiche su riviste impattate sono state eseguite con tecnologie EMS. Effetti biologici documentati: Inibizione del dolore fin dalla prima seduta, effetto di rilassamento e decontrazione muscolare, Neoangiogenesi, reazioni autoimmuni. Questi effetti, descritti ampliamente in bibliografia, si possono osservare fino a 6/8 settimane dopo la fine del trattamento.

Metodo Swiss Dolorclast: Approccio rieducativo non traumatico in fisioterapia. Grazie ad alcuni accorgimenti tecnologici e metodologici con le tecnologie EMS è possibile abbinare al trattamento un lavoro dinamico, fibrolitico, che in associazione allo stimolo cavitazionale amplifica esponenzialmente gli effetti sui tessuti molli e non solo. Cosi il trattamento manuale con onde d'urto balistiche Dolorclast permette all'operatore di abbinare le proprie tecniche di lavoro, di sfruttare al meglio le finestre acustiche tessutali, adoperando la tecnica di lavoro Dolorclast Smoothing trasferita durante i seminari Dolorclast Academy.

Il range di patologie aggredibili con questa metodica di stimolazione biologica non traumatica è in continuo aggiornamento. Nuove pubblicazioni oggi ci dicono che possiamo trattare con successo anche: patologie della colonna, tunnel carpale, lesioni della cuffia, tendinosi, edema dell'osso, ulcere del piede diabetico, lesioni traumatiche muscolari, tendinopatie inserzionali, metatarsalgie, Borsiti trocanteriche, Entesopatie, Osgood Shlatter, neuroma di Morton, sinostosi etc. Oltre le classiche indicazioni dove è già gold standard in fisioterapia.

Si sta lavorando inoltre nell'associazione con altri mezzi fisici per un corretto utilizzo. Metanalisi: 11 lavori sul trattamento della spina calcaneare con fascite plantare hanno dimostrato che l'onda d'urto balistica EMS Dolorclast è efficace anche su pazienti precedentemente trattati con altre tecniche fisioterapiche e mezzi fisici che non avevano presentato miglioramenti. Si stanno, inoltre, sempre di più chiarendo i possibili limitatori degli effetti: ad esempio fare ghiaccio o prendere farmaci antinfiammatori, anestetici o cortisonici dopo l'applicazione delle onde d'urto inibisce importanti reazioni enzimatiche riducendo gli effetti terapeutici.

Corso di formazione sulle onde d'urto ad alta performance (balistiche pneumatiche radiali e focalizzate piezoelettriche). Presentazione delle nuove Indicazioni al trattamento, letteratura di riferimento nei diversi ambiti di utilizzo (fisioterapia, ortopedia, urologia, spasticità, dermatologia etc) e le ultime pubblicazioni internazionali (2017/2018). 

Verranno evidenziate le tecniche di lavoro (Dolorclast Smoothing) in supporto alla terapia manuale nel trattamento dei punti trigger, nelle lesioni muscolari e nei punti di manipolazione della fascia. L'esperienza e l'approccio del professionista EMS orientato alla certezza terapeutica 

Presentazione delle nuove tecnologie EMS sia in versione focalizzata Piezoclast che con i sistemi balistici Smart Touch a controllo dell'efficenza cavitazionale. E' infatti oramai ampliamente dimostrato e patrimonio degli utilizzatori dei sistemi Dolorclast che tutti modelli della gamma garantiscono una cavitazione efficace propria delle onde d'urto a qualsiasi frequenza di lavoro.

Nella sezione corsi tutti gli eventi sul tema.